La Scelta – non scelta – d’amore

Una Dichiarazione di Intenti

Chi mi conosce, chi mi segue da un pò, chi mi può percepire.. sa che il fondamento del mio esserci e la struttura che sottende qualsiasi cosa io insegni, dallo Yoga alle Soft Skills aziendali, dal Counseling relazionale alle Contemplazioni Non Dualità, è l’INCLUSIVITA’, la NON-SEPARAZIONE, la GENTILEZZA.

Molte cose stanno cambiando oggi in Italia, le implicazioni che stiamo vivendo non risparmiano nessun aspetto della nostra esistenza; le definirei antropologiche e spirituali. Sta cambiando il modo di percepire l’altro, il valore che si dà a raggiungere l’altro emotivamente e fisicamente, la percezione di sè come esseri spirituali o agglomerato di vuoti quantici, piuttosto che come macchine biologiche che si devono preservare ad ogni costo.

Sta cambiando la definizione di vita e… la sacralità della morte.

Non voglio entrare nel merito e nella mia posizione umana e professionale non c’è alcun bisogno che lo faccia.

Se c’è una posizione che prendo è quella di sempre, una triplice posizione: l’intelligenza, l’amore, la bellezza. La cosa curiosa è che quando questi tre fattori coesistono e si sintonizzano, c’è VERITA’.

La Verità è sempre semplice e autoreferenziale.

Io non ho LA VERITA’ in tasca, e non è il caso di sforzarsi per scoprirla, su questo piano dimensionale, vi sono tante verità quanto punti di vista, ragion percui il solo sforzo la compromette, ed amplifica il giudizio conflittuale.

Come TE, io non sono altro che moltitudine che proviene dall’UNO e che torna all’UNO ogni volta che è il caso, che serve, che medito, o semplicemente ogni notte, quando mi addormento.

Ma nello stato di veglia, riconosco, non senza difficoltà di recente, quando si crea quell’istante fresco, estemporaneo e naturale, in cui INTELLIGENZA, AMORE e BELLEZZA si sintonizzano, si sincronizzano e si immergono vicendevolmente fino a divenire una cosa sola… in quel momento, chiara come un cristallo, ecco la MIA VERITA’, e sono incapace di TRADIRLA…

Oggi, ora, in queste righe parlo da quello spazio di Verità che ho nel cuore, quando dico che non è mia intenzione, esercitare la mia professione o insegnare, guidare classi o sedermi in satsang, dove vi sia qualsiasi tipo di discriminazione o separazione di ogni sorta. Dove un processo di selezione venga esercitato da leggi artificiali o artificiose, piuttosto che naturali.

L’unico prerequisito, se c’è, che una persona o un gruppo di persone dovrebbe avere per “lavorare” con me è un’incrollabile, appassionato, coraggioso desiderio di CONOSCERE, o meglio, RICONOSCERE LA PROPRIA AUTENTICA NATURA.

In tanti anni di questo meraviglioso lavoro che ho il dono di esercitare, ho lasciato fare alla VITA, alla Forza Attualizzante, alla Coscienza Infinita, quanto a tracciare i sentieri attraverso cui raggiungevo l’altro o venivo raggiunta dall’altro.

Non cambierò adesso.

NESSUNA RINUNCIA è PARAGONABILE AL TRADIMENTO DEL PROPRIO CUORE.

Namastè

Gioia Iris Deva Rajani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...